Indietro

Bilinguismo amministrativo in Italia - bilinguismo. Il bilinguismo in Italia ha come base normativa larticolo 6 della Costituzione, che riconosce in via di p ..



Bilinguismo amministrativo in Italia
                                     

Bilinguismo amministrativo in Italia

Il bilinguismo in Italia ha come base normativa larticolo 6 della Costituzione, che riconosce in via di principio la tutela delle lingue minoritarie presenti sul territorio nazionale.

Particolari forme di tutela sono previste dagli Statuti Speciali delle Regioni Trentino-Alto Adige per quanto concerne le lingue tedesca e ladina incluse minoranze cimbre e mochene, della Valle dAosta per quanto riguarda la lingua francese e della Sicilia per la lingua albanese.

                                     

1. La Legge n. 482/1999

La Legge n. 482 del 15 dicembre 1999 "Norme in materia di tutela delle minoranze linguistiche storiche"La norma riserva il valore legale degli atti amministrativi ai soli testi redatti in lingua italiana, consentendo luso delle lingue minoritarie sia italiane che estere nellambito delle sedi della Pubblica Amministrazione nel territorio sia locale che nazionale, oltre a stabilire allart. 1 che "la lingua ufficiale della Repubblica è litaliano" prevede nei successivi articoli specifiche misure di tutela e valorizzazione per la "lingua e la cultura delle popolazioni albanesi, catalane, germaniche, greche, slovene e croate e di quelle parlanti il francese, il franco-provenzale, il friulano, il ladino, loccitano e il sardo", quali:

  • ladozione di toponimi aggiuntivi nella lingua minoritaria art. 10;
  • il ripristino su richiesta di nomi e cognomi nella forma originaria, gratuitamente ed entro 90 giorni dalla richiesta artt. 10 e 11;
  • lobbligo di poter garantire linserimento nei contratti di servizio pubblico radiotelevisivo locale ad es. con la RAI di trasmissioni giornalistiche o programmi nelle lingue ammesse a tutela artt. 12 e 14.
  • linsegnamento della lingua minoritaria nelle scuole materne, primarie e secondarie come seconda lingua opzionale e curricolare aggiunta rispetto a quella italiana art. 4
  • luso orale e scritto della lingua minoritaria ammessa a tutela, "negli uffici delle amministrazioni pubbliche" anche per la "pubblicazione ad uso pubblico di atti ufficiali dello Stato" e degli enti locali. Il bilinguismo attivo e passivo, orale e scritto, vale anche per le pubbliche amministrazioni nazionali, i procedimenti davanti al giudice di pace, prevedendosi che siano esplicitamente "escluse le forze armate le forze di polizia dello Stato", in assenza di ulteriori riferimenti agli altri organi della Magistratura art. 9;

Gli ambiti di applicazione della legge possono essere anche subcomunali e sono definiti dai Consigli Provinciali su richiesta del 15% dei cittadini dei comuni interessati o di 1/3 dei consiglieri comunali. Nel 2001 è stato emesso il DPR n. 345 del 2 maggio 2001 che disciplina luso della lingua delle minoranze nelle scuole e nelle università, luso della lingua delle minoranze da parte dei membri dei consigli comunali, comunità montane, province e regioni, la pubblicazione degli atti ufficiali dello Stato nella lingua ammessa a tutela, luso orale e scritto delle lingue ammesse a tutela negli uffici delle pubbliche amministrazioni e il ripristino dei nomi originari e la toponomastica.

La Riforma della RAI del 1975 introdusse lobbligo per la società concessionaria di "effettuare trasmissioni radiofoniche e televisive in lingua tedesca e ladina per la provincia di Bolzano, in lingua francese per la regione autonoma Valle dAosta ed in lingua slovena per la regione autonoma Friuli-Venezia Giulia". La Convenzione e il Contratto di servizio 2018-2022 hanno esteso la copertura alle seguenti minoranze linguistiche ammesse a tutela: la lingua ladina per la provincia autonoma di Trento, la lingua sarda per la regione autonoma Sardegna, la lingua friulana per la regione autonoma Friuli-Venezia Giulia.

Diverse Regioni hanno inoltre emesso ulteriori provvedimenti di tutela delle lingue locali.

                                     

2. Trentino-Alto Adige

Per quanto concerne il Trentino-Alto Adige, lo Statuto allart. 8 precisa in materia di toponomastica lobbligo della bilinguità nel territorio della provincia di Bolzano, e lart. 19 in materia di istruzione nella Provincia Autonoma di Bolzano linsegnamento nelle scuole è impartito nella lingua materna italiana o tedesca degli alunni, nonché per lart. 59 le leggi regionali e provinciali ed i regolamenti provinciali sono pubblicati nel "Bollettino ufficiale" della regione, nei testi italiano e tedesco. Ma in particolare dallart. 99 "Nella regione la lingua tedesca è parificata a quella italiana che è la lingua ufficiale dello Stato. La lingua italiana fa testo negli atti aventi carattere legislativo e nei casi nei quali dal presente statuto è prevista la redazione bilingue", allart. 100 "I cittadini di lingua tedesca della provincia di Bolzano hanno facoltà di usare la loro lingua nei rapporti con gli uffici giudiziari e con gli organi e uffici della pubblica amministrazione situati nella provincia o aventi competenza regionale, nonché con i concessionari di servizi di pubblico interesse svolti nella provincia stessa", "Gli uffici, gli organi e i concessionari usano nella corrispondenza e nei rapporti orali la lingua del richiedente e rispondono nella lingua in cui gli atti sono stati avviati da altro organo o ufficio; ove sia avviata dufficio, la corrispondenza si svolge nella lingua presunta del cittadino cui è destinata" e "Salvo i casi previsti espressamente - e la regolazione dei casi di uso congiunto delle due lingue negli atti destinati alla generalità dei cittadini, negli atti individuali destinati ad uso pubblico e negli atti destinati a pluralità di uffici - è riconosciuto negli altri casi luso disgiunto delluna o dellaltra delle due lingue. Rimane salvo luso della sola lingua italiana allinterno degli ordinamenti di tipo militare" e allart. 101 "Nella provincia di Bolzano le amministrazioni pubbliche devono usare, nei riguardi dei cittadini di lingua tedesca, anche la toponomastica tedesca, se la legge provinciale ne abbia accertata lesistenza ed approvata la dizione". Per quanto concerne ladini, cimbri e mocheni allart. 102 "Le popolazioni ladine e quelle mochene e cimbre dei comuni di Fierozzo, Frassilongo, Palù del Fersina e Luserna hanno diritto alla valorizzazione delle proprie iniziative ed attività culturali, di stampa e ricreative, nonché al rispetto della toponomastica e delle tradizioni delle popolazioni stesse. Nelle scuole dei comuni della provincia di Trento ove è parlato il ladino, il mocheno o il cimbro è garantito linsegnamento della lingua e della cultura ladina o tedesca".

Inoltre si precisa che "I cittadini di lingua ladina della provincia di Bolzano hanno facoltà di usare la propria lingua nei rapporti orali e scritti con gli uffici della pubblica amministrazione". Ancora negli annni 90, i pubblici funzionari dovevano superare ogni sei anno un esame di verifica del livello di conoscenza dell’italiano e tedesco, garantendo ai cittadini il bilinguismo passivo nella pubblica amminitrazione, nella quale la prorporzione fra amministratori di lingua italiana e di lingua tedesca non rispecchiava la prevalenza e la distribuzione geografica dei due idiomi nell territorio della provincia autonoma.

                                     

3. Valle dAosta

In Valle dAosta lo Statuto Legge Costituzionale n. 4 del 26 febbraio 1948 allart. 38 prevede che "Nella Valle dAosta la lingua francese è parificata a quella italiana. Gli atti pubblici possono essere redatti nelluna o nellaltra lingua, eccettuati i provvedimenti dellautorità giudiziaria, i quali sono redatti in lingua italiana." e lart. 39 "Nelle scuole di ogni ordine e grado, dipendenti dalla Regione, allinsegnamento della lingua francese è dedicato un numero di ore settimanali pari a quello della lingua italiana. Linsegnamento di alcune materie può essere impartito in lingua francese." Per quanto concerne le altre minoranze allart. 40 bis si afferma che "Le popolazioni di lingua tedesca dei comuni della Valle del Lys individuati con legge regionale hanno diritto alla salvaguardia delle proprie caratteristiche e tradizioni linguistiche e culturali. Alle popolazioni di cui al primo comma è garantito linsegnamento della lingua tedesca nelle scuole attraverso gli opportuni adattamenti alle necessità locali.

I funzionari pubblici della regione possono scegliere la lingua di preferenza nella quale esprimersi,ma sono tenuti a conoscere sia litaliano che il francese, garantendo il bilinguismo passivo al servizio dei cittadini.



                                     

4. Friuli-Venezia Giulia

Nel Friuli-Venezia Giulia, il cui Statuto Speciale Legge Costituzionale n.1 del 31 gennaio 1963 non cita specificatamente le minoranze linguistiche se non in termini di principio di eguaglianza.

La minoranza slovena è invece tutelata dallo Statuto speciale allegato al Memorandum dintesa di Londra del 5 ottobre 1954, richiamato dallarticolo 8 del Trattato di Osimo tra la Repubblica italiana e la Repubblica di Jugoslavia del 10 novembre 1975, dalla Legge n. 482 del 15 dicembre 1999 "Norme in materia di tutela delle minoranze linguistiche storiche" e dalla Legge n. 38 del 23 febbraio 2001 "Norme a tutela della minoranza linguistica slovena della regione Friuli-Venezia Giulia" che allart. 1 ". riconosce e tutela i diritti dei cittadini italiani appartenenti alla minoranza linguistica slovena presente nelle province di Trieste, Gorizia e Udine." e allart. 8 "Fermo restando il carattere ufficiale della lingua italiana, alla minoranza slovena presente nel territorio di cui allarticolo 1 è riconosciuto il diritto alluso della lingua slovena nei rapporti con le autorità amministrative e giudiziarie locali. aventi sede nel territorio. e competenza nei comuni. È riconosciuto altresì il diritto di ricevere risposta in lingua slovena. Nei comuni. gli atti e i provvedimenti di qualunque natura destinati ad uso pubblico e redatti su moduli predisposti, compresi i documenti di carattere personale quali la carta di identità e i certificati anagrafici, sono rilasciati, a richiesta dei cittadini interessati, sia in lingua italiana e slovena sia nella sola lingua italiana. Luso della lingua slovena è previsto anche con riferimento agli avvisi e alle pubblicazioni ufficiali.". Allart.10 inoltre "luso della lingua slovena è previsto in aggiunta a quella italiana nelle insegne degli uffici pubblici, nella carta ufficiale e, in genere, in tutte le insegne pubbliche, nonché nei gonfaloni.

Da segnalare in Friuli Venezia Giulia è la particolarità del resiano, parlato in Val Resia e considerato dallUNESCO "lingua in pericolo". Secondo gli studi linguistici si tratta di un dialetto sloveno molto particolare per le vicissitudini storiche dei luoghi in cui viene parlato, tanto che una parte consistente dei suoi parlanti non conosce lo sloveno standard né si considera appartenente alla nazionalità slovena. La legislazione ingloba il resiano allinterno della tutela della minoranza slovena, ma non prevede tutela per il romancio friulano e ladino studiato dal goriziano Graziadio Isaia Ascoli come una delle tre varianti fondamentali di ununica realtà geografica e storica.

La lingua friulana è tutelata oltre che dalla Legge n. 482 del 15 dicembre 1999 "Norme in materia di tutela delle minoranze linguistiche storiche", dalla Legge Regionale n. 15 del 22 marzo 1996 Norme per la tutela e la promozione della lingua e della cultura friulane e istituzione del servizio per le lingue regionali e minoritarie.

In riferimento ai comuni di lingua tedesca è stata emessa la Legge Regionale n. 4 del 15 febbraio 1999 Disposizioni per la formazione del bilancio pluriennale ed annuale della Regione: Tutela e valorizzazione del patrimonio linguistico e culturale delle comunità locali di cultura germanofona ed è presente una citazione alle popolazioni germanofone della Val Canale allart. 5 della Legge n. 38 del 23 febbraio 2001.

                                     

5. Sardegna

In Sardegna la lingua sarda, oltre che dalla Legge n. 482 del 15 dicembre 1999 "Norme in materia di tutela delle minoranze linguistiche storiche" è stata inoltre riconosciuta con Legge Regionale n. 26 del 15 ottobre 1997 "Promozione e valorizzazione della cultura e della lingua della Sardegna" come seconda lingua ufficiale della Regione autonoma della Sardegna, a fianco dellitaliano.

                                     

6. Sicilia

In Sicilia è presente la segnaletica stradale bilingue, in italiano e in albanese, allinterno e nei dintorni dei comuni albanofoni in provincia di Palermo: Contessa Entellina, Piana degli Albanesi, Santa Cristina Gela in alcuni più rari casi anche a Mezzojuso e Palazzo Adriano. La minoranza etno-linguistica albanese d’Italia, giacché tutelata in precedenza dalla regione Sicilia, è riconosciuta dallo stato italiano ai sensi della Legge 482/1999. Le amministrazioni comunali hanno il riconoscimento di utilizzare negli atti pubblici e nei documenti ufficiali, per la tutela e la valorizzazione della lingua e della cultura, anche lalbanese, o possono essere redatti nelluna o nellaltra lingua. I cittadini hanno facoltà di usare la propria lingua nei rapporti orali e scritti con gli uffici della pubblica amministrazione, ai sensi della vigente legislazione che tutela le minoranze etniche e linguistiche. Nellambito locale anche le scuole dellobbligo prevedono linsegnamento della lingua albanese, che può essere utilizzata in attività culturali, programmazioni radiotelevisive, radiofoniche e in testate.

Cartellonistica bilingue é presente anche in alcuni centri gallo-italici dell’isola.



                                     

7. Veneto

In Veneto sono presenti cartelli bilingui principalmente nelle zone montane, dove a prevalere è il ladino. In molti comuni dei territori dolomitici infatti, tra i quali ricordiamo i comuni dellAgordino e del Cadore, il bilinguismo è diffuso nei cartelli di molti paesi.

Anche gli utenti hanno cercato:

bilinguismo a trento, bilinguismo in friuli, bilinguismo sloveno, bolzano bilinguismo, diglossia e bilinguismo, province bilingue, regioni italiane in cui si parlano due lingue, Bilinguismo, bilinguismo, italiane, Italia, province bilingue, bilinguismo sloveno, bilinguismo in friuli, minoranze linguistiche in italia, diglossia e bilinguismo, bolzano bilinguismo, trento, regioni, parlano, province, bilingue, sloveno, friuli, minoranze, linguistiche, italia, diglossia, bolzano, amministrativo, lingue, bilinguismo a trento, Bilinguismo amministrativo in Italia, regioni italiane in cui si parlano due lingue, bilinguismo amministrativo in italia,

...

Regioni italiane in cui si parlano due lingue.

Città di Bolzano Iscrizione nelle liste degli aspiranti per l. Più in particolare, bilinguismo si riferisce sia al concetto più generale e ampio della diverse, a prescindere da criteri di tipo geografico, amministrativo o etnico. Bolzano bilinguismo. Federalismi Rivista di diritto pubblico italiano, comparato, europeo. Italiano e Dialetti Feed RSS2 della guida Italiano e Dialetti La diglossia è una situazione di bilinguismo imperfetto che implica la presenza di due idiomi che.





Bilinguismo in friuli.

Alloglossia, bilinguismo, diglossia e dilalia Guide Supereva. Roma, 28 giugno 2013. LITALIANO OLTRE CONFINE Commissione europea, Rappresentanza in Italia Il bilinguismo amministrativo nella. Minoranze linguistiche in italia. SEQUESTRO AMMINISTRATIVO PER BILINGUISMO NON. Nel caso del bilinguismo composito, una lingua tende a prevalere e serve da Si ha bilinguismo sociale quando un gruppo utilizza due lingue come mezzo di comunicazione. infatti, ha la peculiarità di essere interamente dedicata al cinema italiano, nella Divisione Servizi Culturali e Amministrativi, Area Cultura.


Bilinguismo sloveno.

Litaliano oltre confine. Lingua istituzionale e di comunicazione in. All italiano, diverse lingue di minoranza e i dialetti italo romanzi, che per storia In ultima analisi si definisce in sociolinguistica bilinguismo come la situazione in cui amministrativo, entrando a far parte, assieme a Pesaro, Fano, Senigallia e. Province bilingue. Il problema del francese in Val dAosta Patrimoni Linguistici. Le regioni italiane bilingue, cioè nelle quali si utilizzano due lingue che sono equiparate dal punto di vista amministrativo, sono alcune regioni a statuto speciale.





Libri Bilinguismo e multilinguismo IBS.

Per quanto riguarda lassetto politico amministrativo dellItalia, bisogna dire che unaltra lingua: questo fenomeno viene chiamato con il termine bilinguismo. Legislatura 16ª Disegno di legge N. 3053 Senato. Capitoli: Apprendimento di una lingua, Bilinguismo, Segnaletica bilingue, Apprendimento della seconda lingua, Lettura, Bilinguismo amministrativo in Italia​, SIL.


DECRETO LEGISLATIVO 16 dicembre 1993, n Regione Autonoma.

SEGRETARIA O bilingue italiano tedesco part time. La persona selezionata sarà inserita nellufficio amministrativo ed affiancherà il team come supporto. Curriculum Vitae di Stefania Cavagnoli DidatticaWEB. Gli Uffici doganali, la Banca dItalia, Negli atti amministrativi bilingui i testi devono avere la teri più piccoli in calce al testo italiano ovvero riportare la versione.


9788814146305 2009 Il controllo del giudice amministrativo sulla.

Tra gli altri interventi: Ivana Lalli Pacelat Università di Pola Il bilinguismo amministrativo nella Regione Istriana,problematiche traduttive. Lavoro Bilingue Tedesco 35 Offerte Jobbydoo. Improvvisamente riaperta la guerra del bilinguismo in Alto Adige negli atti regionale del Trentino Alto Adige di Forza Italia, si appella al ministro degli di denominazione territoriale negli atti amministrativi: Lemendamento. Bambini bilingue Pi. 1. linserimento obbligatorio del bilinguismo negli atti amministrativi e pubblici in un libro in inglese e italiano, stampato da un editore italiano.





Luso della lingua Provincia autonoma di Bolzano.

Essere bilingue non significa essere un buon interprete. Allinterno dell​azienda, nel reparto amministrativo e nellufficio acquisti, ci sono due dipendenti bilingue, uno russo e uno cinese, che vivono in Italia da diversi anni. Lavoro Urgente: Bilingue francese Febbraio 2020 2902 Offerte. Stiamo cercando una babysitter o una tata, bilingue tedesco e italiano. La persona selezionata sarà inserita nellufficio amministrativo ed affiancherà. BILINGUISMO MULTILINGUISMO Centro Interculturale della Città. Pubblicazione: 7 giorni fa. Stiamo selezionando un a impiegato a amministrativo ​a bilingue per azienda cliente di Bolzano.…Vedi questa e.





Bilinguismo, deroga di 5 anni per i medici senza patentino Bolzano.

Italia. Fontanafredda. Sequestro amministrativo per bilinguismo non autorizzato. Una vicenda di ordinaria burocrazia, che ha colpito uno dei. Bi e trilinguismo Azienda Sanitaria dellAlto Adige. Il bilinguismo in Italia ha come base normativa larticolo 6 della Costituzione, che riconosce in via di principio la tutela delle lingue minoritarie presenti sul territorio nazionale. 2003 Lexbrowser. Edizione bilingue. Stand: 1. Jänner per il riordino del processo amministrativo polo italiano e reca lintestazione Repubblica italiana. 2. Sentenza n. 210 2018. Corte Costituzionale. Conoscenze linguistiche italiano tedesco. In Alto Adige esistono tre lingue ufficiali: italiano, tedesco e ladino. I quattro livelli linguistici dellesame di bilinguismo. Oristano:approvata allunanimità in Consiglio comunale una. Tornata in Italia, ha coordinato larea scientifica Lingua e diritto ora il diritto in un contesto bilingue: la sentenza del tribunale amministrativo regionale,.


Bilinguismo e diglossia in Enciclopedia dellItaliano Treccani.

Lingua dinsegnamento slovena e insegnamento bilingue sloveno italiano Al personale amministrativo delle scuole con lingua dinsegnamento slovena e. La visione eteroglossica del bilinguismo Led on Line Electronic. Comunemente, quando si parla di bilinguismo, il primo pensiero va alle persone i casi in cui le persone usano una lingua standard, come litaliano o linglese, e. Ma da un punto di vista storico e amministrativo, le lingue ufficiali e i dialetti. Lavoro Assistente bilingue: 1 offerte di lavoro per Assistente bilingue. Sezione: giurisprudenza Federalismi Rivista di diritto pubblico italiano, comunitario e comparato 337 2006, in materia di bilinguismo Provincia di Bolzano 347 2006, in materia di personale amministrativo Regione Sicilia Ordinanza n.





Esperta di bilinguismo, autrice e Mamma Expat Mama Made in Italy.

Bilinguismo e plurilinguismo Comunicazione specialistica Tecnologie del linguaggio CATEx Corpus parallelo italiano tedesco di testi amministrativi. Neurolinguistica: Bilinguismo, Psicolinguistica, Segnaletica Bilingue. Scuola Primaria bilingue Döhrnstraße di Amburgo del 2010 tra la Città di Amburgo e il Consolato Generale d Italia in Amburgo. La scuola è sorta per un​intesa amministrativa italo tedesca del 1993 tra il Ministero degli. 9781232605379: Linguistica applicata: Apprendimento di una. BILINGUISMO CONTA – NuoviCittadini è un servizio di informazione che ha Permanente dellItaliano Diffuso fra Stranieri e delle Lingue Immigrate in Italia. Lavoro Conoscenze Amministrativo, Veneto marzo 2019 Indeed. Consiglio dei Ministri per i magistrati amministrativi e per gli avvocati dello Stato, dal Ministro di L indennità di bilinguismo, qualora sia prevista, è calcolata in riferimento ai vari perfezionamento generali o specializzati in Italia o allestero.


Rechtsanwaltskanzlei Studio Legale PMAB Bozen Bolzano.

6 ha sancito la tutela delle minoranze linguistiche finalmente lItalia ha è quella italiana e meno male che esiste il bilinguismo amministrativo,. Bilinguismo amministrativo in Italia. Il tedesco e litaliano sono lingue ufficiali della provincia, a cui si aggiunge il amministrative Collaboratori amministrativi VI qualifica funzionale per L​attestato di bilinguismo, infatti, è un requisito imprescindibile per. Concorso Provincia di Bolzano per 10 diplomati Circuito Lavoro. Bilinguismo, deroga di 5 anni per i medici senza patentino strutture complesse con il relativo dirigente medico e di un direttore amministrativo. il legislatore italiano avrebbe dovuto riconoscere che in Alto Adige, e solo qui,.


SEGRETARIO A BILINGUE tedesco italiano part time SINIGO.

Qualifica funzionale: 9a Attestato di bilinguismo: A settore contabilità Funzionario a amministrativo a settore cultura Funzionario a tecnico settore obblighi derivanti dellappartenenza dellItalia allUnione europea Legge europea 2013. Offerte di Lavoro per Impiegata Amministrativa a Bolzano. 300.000 unità e quello italiano supera di poco le 100.000 unità e i mistilingue, fu sancita una completa autonomia amministrativa per il Trentino Alto Adige e di lingua tedesca proporzionale etnica e per lintroduzione del bilinguismo. Un a impiegato a amministrativo a bilingue italiano tedesco LinkedIn. Lingue rallenti il processo di acquisizione dellitaliano, e Gli studenti bilingui variano ampiamente in termini di competenze sonale amministrativo e genitori. I.





...
Free and no ads
no need to download or install

Pino - logical board game which is based on tactics and strategy. In general this is a remix of chess, checkers and corners. The game develops imagination, concentration, teaches how to solve tasks, plan their own actions and of course to think logically. It does not matter how much pieces you have, the main thing is how they are placement!

online intellectual game →